Versione solo testo - Laboratorio Chimico Camera Commercio Torino, 18 novembre 2019
Torna alla versione grafica - home

Monitoraggio ambienti a contaminazione controllata



Torino, 18 novembre 2019
ultimo aggiornamento: 15.10.2013



Rischio biologico ambientale



MONITORAGGIO AMBIENTI A CONTAMINAZIONE CONTROLLATA

Contenuto pagina

La conta particellare come strumento di gestione delle aree a contaminazione controllata

 

La realtà produttiva ad alta tecnologia presenta una molteplicità di ambiti in cui la qualità del prodotto/servizio può essere fortemente inficiata dalla quantità di particolato aerodisperso presente nell’ambiente di lavoro operativo. Esempi rappresentativi risultano l’industria aerospaziale, l’assemblaggio di elettronica di precisione, l’ambito sanitario nel comparto farmaceutico (camere bianche) ed operatorio-chirurgico (blocchi operatori ospedalieri). La tecnologia d’elezione per questo tipo di determinazione risulta essere la diffrazione dinamica di luce laser.

 

 

 

L’impatto di un raggio laser sulla singola particella genera un profilo dipendente dalla dimensione della particella stessa (0,3÷10 μm), consentendo un suo conteggio. La nostra struttura risulta attualmente l’unica realtà analitico-consulenziale a livello nazionale, in grado di offrire la determinazione descritta secondo un metodo accreditato ACCREDIA che garantisce il mutuo riconoscimento a livello internazionale e la più assoluta attendibilità delle misure, attraverso una catena di riferibilità metrologica. Sulla base delle normative ISO della serie 14644, è possibile qualificare gli spazi adibiti all’attività lavorativa in base a classi di contaminazione controllata, rispondenti a requisiti specifici delle singole realtà operative.

Il servizio comporta una serie di misure in campo sulla base delle caratteristiche del locale e dell’impianto di trattamento aria asservito allo stesso, accompagnate da una relazione di consulenza comprensiva dei confronti normativi e delle evidenze emerse dall’analisi statistica delle determinazioni condotte. Il servizio si rivolge in generale alle realtà produttive che necessitano di monitorare il grado di contaminazione particellare dei propri ambienti di lavoro, ai fini di poter garantire la qualità del proprio prodotto immune ed esente da fenomeni contaminativi veicolati dal particolato (anche semplice deposizione od attrazione elettrostatica). Questa attività di consulenza trova altresì il proprio settore di elezione nei campi in cui la cogenza e la criticità dell’utenza risultano imprescindibili. A tal proposito il Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino affianca alcune strutture ospedaliere nella gestione del rischio da contaminazione particellare in aree critiche quali sale operatorie, camere bianche per trattamento dei tessuti o preparazione di farmaci citostatici.

Il servizio può essere esteso a tutti i campi industriali caratterizzati da requisiti specifici per quanto attiene il numero e la dimensione di particelle aerodisperse.

 

 

 

 



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitā dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

Responsabile Servizi Analitici

Riferimento Franco Fracchia
Indirizzo Via Ventimiglia, 165 10127 TORINO
Telefono + 39 011 6700111
Fax + 39 011 6700100
E-mail franco.fracchia@lab-to.camcom.it
Orari

[ inizio pagina ]