Versione solo testo - Laboratorio Chimico Camera Commercio Torino, 11 dicembre 2017
Torna alla versione grafica - home

2013: Materiali a contatto con gli alimenti



Torino, 11 dicembre 2017
ultimo aggiornamento: 12.09.2013



Comunicazione esterna



2013: MATERIALI A CONTATTO CON GLI ALIMENTI

Contenuto pagina

 

DALLA SCELTA DEI MATERIALI A CONTATTO
ALLA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI

 

 

SEMINARIO ECM

 

 

     default image        

 

 Scarica il programma del seminario in formato doc  (2 pagine -  157 KB)

 

ISCRIZIONE ONLINE

 

Nell’azienda alimentare come nella ristorazione e nella distribuzione si possono utilizzare macchinari, utensili di lavoro, materiali per il confezionamento, contenitori, stoviglie che devono rispondere a requisiti di idoneità al contatto alimentare

L’industria alimentare, in alcuni casi, deve ancora crescere nella conoscenza del settore imballaggi e delle problematiche connesse, soprattutto per avere piena consapevolezza delle conseguenze che si ripercuotono sulla qualità del prodotto alimentare e sulla sua conservazione e per poter operare scelte consapevoli con il supporto e la collaborazione dell’industria produttrice di materiali e oggetti
destinati al contatto alimentare (MOCA). Se da una parte la legislazione comunitaria ha imposto obblighi per i produttori di MOCA, dall’altra ha anche previsto per le aziende alimentari il rispetto di specifici requisiti relativamente all’utilizzo di tali materiali. Inoltre sull’industria alimentare ricade la responsabilità di verificare la conformità e l’idoneità tecnologica per l’utilizzo cui sono destinati tali materiali ed oggetti. Compito degli organismi di controllo è di verificare il processo e le modalità di attuazione di quanto prescritto.
Con questo seminario gli organizzatori intendono fornire:

 

- supporto alle aziende alimentari, ai produttori di MOCA, agli enti preposti ai controlli e alle verifiche, mettendo in evidenza le criticità legate ai MOCA lungo la filiera alimentare
- indicazioni sulle responsabilità dei diversi operatori. Uno spazio viene inoltre dedicato a come la scelta della modalità di confezionamento può influire sulla shelf life del prodotto: vengono quindi analizzate le relazioni tra MCA e profilo aromatico del prodotto alimentare, e l’uso dei gas d’imballaggio e della catena del freddo per conservare gli alimenti, sempre in rapporto al tipo di confezione adottata.

PROGRAMMA
 

08.30 Registrazione partecipanti
 

09.15 Introduzione
Salvatore Capozzolo Laboratorio Chimico Camera Commercio Torino
Alessandra Conti, Scuola Italiana Qualità e Sicurezza Alimentare

 

09.30 Obblighi e principi di corretto utilizzo dei materiali a contatto per gli operatori della filiera alimentare
Elena Cerrato, SIAN ASL AT


10.15 L’esperienza del controllo ufficiale: attività ispettiva, di campionamento e sanzionatoria
Davide Bordonaro, SIAN ASL NO


11.00 Le materie plastiche e l’utilizzo nel settore alimentare
Laura Bersani, Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino


11.30 Break
 

11.45 La carta e l’utilizzo nel settore alimentare
Giovanna Ferrari, Innovhub - Stazioni Sperimentali per l'Industria Azienda Speciale CCIAA di Milano

 

12.15 La scelta dei MOCA
Dichiarazione di conformità e documentazione di supporto per la qualificazione del packaging destinato al confezionamento di alimenti
Francesco Legrenzi, Istituto Italiano Imballaggio, Milano


12.45 Discussione con i partecipanti


13.15 Pausa pranzo


14.15 Il profilo aromatico degli alimenti in relazione al materiale di imballaggio usato per la conservazione:
Giuseppe Brucoli, Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino

 

14.45 Aspetti legali e responsabilità aziende ricadute
Neva Monari, Avvocati per l’impresa


15.30 Casi aziendali
L'utilizzo di gas per la conservazione degli alimenti: prospettive e applicazioni
Luisa Torri, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

 

16.00 Discussione con i partecipanti e chiusura corso


16.30-17.00 Test di valutazione ECM

Il corso è accreditato dal Ministero della Salute (Università di Torino - Provider Ateneo ID 173 - codice di riferimento 173 – 70028) è da diritto a 6 crediti ECM per le seguenti figure professionali (selezionare la figura professionale alla quale si desidera l’accreditamento):
Biologo
Chimico
Medico (patologia clinica; igiene, epidemiologiia e sanità pubblica; igiene degli alimenti e della nutrizione)
Medico veterinario
Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di Lavoro
Tecnico sanitario laboratorio biomedico

 

QUOTE DI ISCRIZIONE
AZIENDE: �� 100,00 + IVA
ENTI PUBBLICI: �� 50,00 + IVA (se prevista)*

*(fino ad un massimo di 30 posti)
 

Sono previste le seguenti agevolazioni
 

 

  • Gli iscritti all’ordine dei Tecnologi Alimentari Regione Piemonte e Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria hanno diritto al 10% di sconto ai corsi formativi e seminari organizzati dal Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino.

 

ISCRIZIONE ONLINE



Aiutaci a darti un servizio migliore
Valuta la qualitÓ dei contenuti di questa pagina


Ufficio di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:

RESPONSABILE COMUNICAZIONE E RELAZIONI ESTERNE

Riferimento Salvatore Capozzolo
Indirizzo Via Ventimiglia, 165 10127 TORINO
Telefono + 39 011 6700241
Fax + 39 011 6700100
E-mail salvatore.capozzolo@lab-to.camcom.it
Orari

[ inizio pagina ]